IL CASTELLO DI BARBABLÙ: IL MAGO OMICIDA

Chatelet-donjon-Tiffauges

Portale di ingresso del castello di Tiffauges

Tiffauges, Vandea

C’era una volta un uomo che possedeva palazzi e ville, piatti d’oro e argento, mobilia di lusso ricamata e carrozze dorate; ma purtroppo quest’uomo aveva una barba blu che lo faceva così brutto e terribile che non c’era donna che non fuggisse davanti a lui.”

Così comincia il racconto Barbablù di Charles Perrault scritto nel 1697. Barbablù è un ricco signore che, dopo aver avuto già sei mogli, si risposa con una fanciulla di buona famiglia. p0XsTVUAuqby16_N16A2QfGIWYYMa quale orrore quando la nuova moglie scopre che in una stanza del castello sono occultati i cadaveri di parecchie donne morte. Erano tutte le mogli che Barbablù aveva sposate, e poi sgozzate.0f76ecef9f865c83c9a662bebb46924e

Il personaggio della fiaba nera di Perrault è ispirato a una figura storica del XV secolo, Gilles de Rais, nobile bretone, eroe della Guerra dei Cent’anni, morto sul rogo con l’accusa di stregoneria. Il suo castello viene identificato con lo Château di Tiffauges, in Vandea, di cui rimangono ancora in piedi alcune torri, la cinta muraria con il mastio, la cappella e la cripta.1280px-Château_Tiffauges_entrée1Le cronache dell’epoca raccontano che per mantenere uno stile di vita principesco Gilles de Rais sperperò le sue sostanze, tanto che, indebitato fino al collo, si rivolse per disperato all’alchimia e alla magia nera. A questo scopo assoldò alchimisti, negromanti e stregoni per riottenere la perduta ricchezza grazie alle arti dell’occulto.

f24656f6a8a3111f6e0ed894ea0298d6Fu un italiano, un monaco aretino spretato di nome Francesco Prelati a convincerlo ad invocare il Demonio. Nella cripta del maniero di Tiffauges, ma anche negli altri suoi castelli di Machecoul e Champtoyé, furono celebrati culti satanici e riti occulti, con sacrifici umani di ragazzi e di bambini seviziati e immolati al Demonio.

ecb4f347a4f058f7879aa93eb08a52e8Vere o false che fossero queste voci, il fatto assodato è che Gilles de Rais si era inimicato i potenti feudatari ed ecclesiastici locali, che lo fecero condannare per assassinio e stregoneria e quindi impiccare e poi bruciare

Chateau_de_Machecoul_(_de_Gilles_de_Rais_)

Chateau de Machecoul

La leggenda nera impregna ancora adesso i possenti ruderi del suo castello, diventato una popolare meta turistica, specie da quando ospita il primo museo al mondo di macchine da guerra medievali, ricostruite e funzionanti nel corso di dimostrazioni dal vivo.

Front-Nord-Tour-du-Vidame-TiffaugesIl castello del più famoso serial killer del Medioevo è incluso nel tetro Atlante dei luoghi maledetti di Le Carrer.

Tutte le informazioni: Château di Tiffauges

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi