VARSAVIA di E. Guiducci

 

“Fermo, Sole non muoverti”. Sembra strano ma prima credevano che fosse il Sole a girare intorno alla Terra. Si dimostrò invece il contrario. Questa scoperta fu fatta dall’astronomo polacco Nicolò Copernico nel 1543. Oggi sono qui per le strade di Varsavia, la capitale della Polonia. Sto camminando per la città vecchia per raggiungere la mia prima meta: il Palazzo Reale. La città vecchia fu ricostruita in seguito alla distruzione della Seconda Guerra Mondiale e oggi è un Patrimonio dell’Umanità dichiarato dall’Unesco. I palazzi sono in stile neoclassico e barocco. La città era circondata dalle mura cittadine che la difendevano, oggi di queste mura è rimasta solo la fortezza Barbacane che adesso evidenzia l’accesso alla città nuova.

Dal centro storico inizia la Strada Reale che conduce poi al Palazzo Reale. La via è fiancheggiata da monumenti commemorativi, edifici storici, chiese in stile barocco, rinascimentale o neoclassico. Quando finisco di percorrerla entro nel Castello Reale. Il castello ha una grande corte interna che ha la forma di un pentagono e accanto all’ingresso principale c’è la Torre di Sigismondo, il re che aveva il dominio nel 1596. Nel palazzo sono presenti le opere d’arte che furono nascoste alle autorità naziste. Oltre alle stanze è possible visitare anche i sotterranei dove si trovano alcuni reperti archeologici.

Per pranzo mangio qualcosa in uno dei tanti bar della Strada Reale e nel pomeriggio visito il museo Nazionale. Questo museo è uno dei più grandi della Polonia, quindi dopo non avrò il tempo di visitare un altro museo come avevo previsto in precedenza. Qui sono raccolte antiche opere egizie, greche, romane e delle pitture polacche e straniere tra cui alcune opere italiane. Durante la Seconda Guerra Mondiale i tedeschi hanno rubato una buona parte degli oggetti custoditi al museo come la collezione della gioielleria. Nonostante questa perdita, il museo ha ancora moltissimi oggetti da esporre. La parte che ho preferito è stata la Galleria d’Arte del XX e XXI secolo. Questa galleria espone quadri e sculture ma anche grafici e disegni degli anni ’20 e ’30 e opere cinematografiche e fotografie. Quando esco dal museo è tardo pomeriggio e nel tempo che mi rimane, prima che faccia troppo freddo, ritorno nella città vecchia per vedere i mercati e i negozi della città. A fine giornata sono felice anche perché ho avuto molto più tempo per fare le foto rispetto alle altre settimane e perché oggi Varsavia non era affollata di turisti.

La prossima città che visiterò si trova sull’altro emisfero della Terra. La patria di un politico molto famoso.

Alla prossima!

15 commenti
  1. Giulio Marozzo
    Giulio Marozzo dice:

    Molto d’effetto la frase che hai utilizzato all’inizio, ma avrei preferito più foto; comunque un articolo molto interessante soprattutto il Castello Reale, con i suoi misteriosi sotterranei

    Rispondi
  2. Giorgio Buccolieri
    Giorgio Buccolieri dice:

    Strano e attraente l’introduzione di questo articolo. Potevi aggiungere qualche immagine del Palazzo Reale, però le tue descrizioni mi hanno permesso comunque di immaginarlo. Un articolo bello e interessante.

    Rispondi
  3. Raffaele Garretta
    Raffaele Garretta dice:

    Interessante e anche abbastanza scorrevole da leggere. Con qualche approfondimento e riflessioni personali in più sarebbe stato ancora più interessa ma nel complesso è un buon articolo

    Rispondi
  4. Agnese Del Colombo
    Agnese Del Colombo dice:

    Articolo interessante e coinvolgente grazie alle descrizioni dettagliate e ben strutturate che portano a fare un viaggio, attraverso le parole, nella bellissima città di Varsavia. Qualche foto avrebbe reso il tutto più realistico.

    Rispondi
  5. Edoardo Leporatti
    Edoardo Leporatti dice:

    Articolo ben fatto e con un’introduzione davvero accattivante,anche se avrei aggiunto qualche altra immagine è veramente bello.

    Rispondi
  6. Antonella Mangone
    Antonella Mangone dice:

    Articolo molto interessante; le prime righe mi hanno incuriosito molto. Se fossi stata in te avrei aggiunto qualche altra immagine, ad esempio sul Palazzo Reale.

    Rispondi
  7. Filippo Medri
    Filippo Medri dice:

    Buon articolo molto ben strutturato, molto originale l’inizio, mi è piaciuto molto e ho apprezzato che tu abbia parlato di Copernico.

    Rispondi
  8. Francesco Iacopini
    Francesco Iacopini dice:

    Articolo strutturato discretamente e sufficientemente originale, soprattutto all’ inizio; considero infatti un idea geniale quella di immaginare un dialogo con il sole per introdurre il testo. Mi è dispiaciuto tuttavia il fatto che non ci fossero delle foto: infatti, sarebbe stato ancora più facile immaginare questi luoghi fantastici accompagnandoli con una documentazione fotografica.

    Rispondi
  9. Amelia
    Amelia dice:

    Ci mostri una città dalle mille sfaccettature, città di Copernico, città che attraversando la storia rimane affascinante e bellissima nelle sue tradizioni.

    Rispondi
  10. Asia Albo
    Asia Albo dice:

    Spero di avere in futuro la possibilità di visitare questa città, che per quanto descritta nell’articolo appare molto bella. Dettagliate e interessanti le descrizioni del Castello Reale e della Galleria. Articolo interessante.

    Rispondi
  11. Niccolo Pozzolini
    Niccolo Pozzolini dice:

    L’articolo è molto interessante, mi è piaciuta molto la descrizione del palazzo reale e del viale che precede l’ingresso a questo importante edificio, oltre ai molti particolari del museo nazionale. Hai descritto questa città molto bene e l’articolo mi è piaciuto. Varsavia deve essere una città molto bella.

    Rispondi
  12. Diego Fortini
    Diego Fortini dice:

    Mi ha incuriosito molto la descrizione del Castello Reale. Inoltre, grazie agli accenni storici, si possono apprendere altre informazioni che rendono l’articolo piú interessante.

    Rispondi
  13. Sara Guido
    Sara Guido dice:

    il giro nella Galleria d’arte mi ha incuriosito, siccome l’arte mi affascina, spero un giorno di andarla a visitare. La prima parte ti porta a volere sapere di più sulla citazione che dai all’inizio, infatti mi ha molto incuriosito.

    Rispondi
  14. Chiara Tagliavia Aragona
    Chiara Tagliavia Aragona dice:

    Penso che l’articolo è scritto molto bene e mi è piaciuta soprattutto la prima parte.Grazie al lavoro svolto sulla descrizione, mi hai schiarito molto le idee riguardo Varsavia e spero di avere l’opportunità di visitarla al più presto possibile.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi