Articoli

CONTROSTORIA DI ANTIFONTE di Gowan Inuvièl

A proposito di Michel Onfray, Le saggezze antiche. Controstoria della filosofia I. Antifonte di Atene, una rilettura e attualizzazione del suo pensiero.

V COME VESTITI E PIETRO VERRI

La moda è un lusso, ma gli abiti sono gli uomini. Cosa ne sarebbe della società e delle istituzioni se l'uomo fosse nudo? Gli illuministi, Mark Twain e Thomas Carlyle hanno dato le loro risposte che sono anche proposte per un mondo più saggio.

S COME SADISMO E SACRIFICIO

Bataille ha spiegato le affinità tra l’atto del sacrificio, la Moda. Entrambi distruggono ciò che consacrano. Il sacrificio è caratterizzato dalla morte, che fa tornare l’uomo all’immanenza fluida della natura. La moda ci fa prendere coscienza del ciclo naturale di creazione-distruzione e della nostra stessa contingenza.

R COME RILKE

Rilke, Walter Benjamin ed Erich Fromm furono colpiti dalle coincidenze singolari o dai fatali appuntamenti che Moda e Morte imbastiscono talvolta all'insaputa delle loro vittime.

N COME NIETZSCHE

La moda non è che la particolare declinazione del bello in una certa epoca. E come l’arte, nasce dal Bello ma si nutre del proprio tempo. Forse dopotutto la Moda non è la sorella della Morte ma dell’Arte.

I COME ILLUMINISMO

Conformarsi alla moda è un istinto sociale profondo, tanto è vero che i selvaggi tendono a modificare non gli abiti, che ignorano, ma il corpo stesso. Quanto a assurde modificazioni, sia pure temporanee del corpo, il XVIII secolo non ebbe rivali in Occidente. Ma l’ottimismo illuministico vede la moda come un potente stimolo per l'economia e un segno di progresso per la società.

H COME HYPERREALITY

Leopardi aveva sospettato che la moda fosse affine alla morte. Baudrillard va oltre e rivela che la moda è la sua complice nell’assassinio della realtà.

F COME FOSCOLO ALLA MODA

Seguire le mode vuol dire esibire la propria mortalità. La stessa ragion d'essere della moda è ...passare di moda. Quando una moda si diffonde il suo ciclo vitale è già terminato ed è pronta per venire seppellita nello sterminato cimitero dell'effimero.

SOGNO O SON SPECCHIO? OVVERO RIFLESSIONI DI UNO SPECCHIO

A volte la filosofia trascolora o sconfina nei territori della poesia. Sentite questa proposizione di Leibniz: “Ogni porzione di materia può essere concepita come un giardino pieno di piante, o come uno…
, ,

CREDETE NEI MIRACOLI? di Giovanni Lopez

Tommaso d'Aquino definisce il miracolo come un evento che eccede le leggi naturali, dovuto all’intervento di Dio[1]. Di miracoli, visioni, apparizioni e vaticini è ricolma l’agiografia cattolica. A San Francesco, già in vita, furono…