, ,

SUICIDE di Gabriele Tretola

Suicide

 

Ci ho preso gusto, quindi vi voglio proporre un’altra storia brevissima: Suicide

In un mondo sempre più pieno di squali, c’era un uomo, il classico pesce piccolo che cerca giorno per giorno di sopravvivere. Lui era un persona tranquilla, non un santo, non un diavolo. Era sempre pieno di debiti e di guai e non sapeva più come andare avanti. Quindi decise di essere codardo. Si suicidò. In un attimo si ritrovò davanti a Dio. Questo gli disse: – Tu non meriti il Paradiso, tornerai tra i vivi e loro saranno consapevoli del gesto che hai fatto. Questa sarà la tua condanna, finché vivrai.-

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi