, ,

NEOCONVERTITI ALL’ISLAM di Edoardo Paci

cSempre più persone si stanno convertendo all’islam, una religione che attrae e che negli ultimi anni ha reclutato migliaia di persone in Occidente ed anche in Italia. Tanti sentono il bisogno di un nuovo tipo di spiritualità e trovano nel Corano le risposte che cercano. Tanti sono stati i casi di conversioni inaspettate di occidentali famose e non. Per fare alcuni esempi: Whitney Houston, la defunta stella del Soul, decise di convertirsi all’islam poco prima della sua morte: “Ho cambiato la mia religione… mi piace pensare che l’Islam è una parte del mio sviluppo, sono sicura di aver fatto la scelta giusta” così affermava la cantante, che decise di seguire le orme di altri grandi personaggi famosi come Cassius Clay (Muhammad Alì), Mike Tyson, Cat Stevens e Michael Jackson.

Da anni ormai la religione islamica è in continua crescita anche nel nostro paese. “Amo il mio essere italiana, con i sogni e i difetti che gli sono propri, per questo, quando sono diventata musulmana non ho voluto rinunciare al mio primo nome, quello che i miei genitori hanno scelto con amore e che mi dice che sono parte di questa terra e di questo cielo» e ancora: “Prima di diventare musulmana, o meglio di riconoscermi come tale, ho avuto un’intensa esperienza nell’ambito del cristianesimo, di quello più autentico, che si pone in ascolto di Dio e cerca di riconoscere nell’uomo, in ogni uomo, i lineamenti del Cristo»,bquesta la testimonianza di Patrizia Del Monte, un’italiana convertita qualche anno fa. Al  nome Patrizia però ha voluto aggiungere Khadija, per sentire più completo questo suo cambiamento.

Particolare è inoltre la storia di un altro italiano convertito, Danilo “Alì” Marraffino, napoletano puro e amante della musica; rapper di professione, Danilo è stato colto dalla “luce” e qualche tempo fa si è convertito all’Islam, convinto e affascinato dal profeta Maometto. La cosa che colpisce di questo ragazzo però è che la sua nuova religione è una fonte di ispirazione per la sua musica, e con il suo gruppo ha scritto delle canzoni rap, con tanti riferimenti al Corano. “La conversione mi ha dato equilibrio e serenità, senza di essa forse non sarei riuscito a terminare gli studi” queste le parole di Danilo, entusiasta della nuova vita, parole profonde di una persona che si sente adesso libera e in pace con se stessa.

La stragrande maggioranza delle conversioni avviene nelle moschee e sono conseguenze spesso di celebrazioni di matrimoni misti, per consentire ai figli di crescere nella fede condivisa da entrambi i genitori. Se per un cristiano la conversione non porta a conseguenze, per un musulmano ricevere il battesimo significa finire nel mirino dei fondamentalisti, e essere punito perfino con la morte.

Purtroppo la religione non è considerata come simbolo di pace e fratellanza da tutti i musulmani, e può essere utilizzata per fare il lavaggio del cervello ai fedeli, e sfruttarli in cosiddette guerre sante. Sempre più bambini infatti vengono, fin dalla nascita, addestrati e indirizzati verso un certo tipo di pensiero che nulla ha a che vedere con i principi pace di ogni religione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi