,

Mummenschanz – The Musicians of Silence

Un famoso proverbio giapponese recita:

l’uomo in silenzio è più bello da ascoltare.

Mummenschanz logo

Ed è proprio vero in questo caso. Stiamo parlando dei Mummenschanz, un gruppo teatrale svizzero. Sono in attività da oltre 30 anni e con i loro tour internazionali hanno divertito diverse generazioni. 

Il loro è un teatro sperimentale che si avvale della danza e del mimo come unico mezzo di comunicazione con lo spettatore. I surreali costumi e le elaborate coreografie sono il degno contorno per una serata di puro divertimento. Tutto qui. Non c’è musica, non ci sono suoni, non ci sono parole. E anche per questo che è stato un successo planetario. Non ci sono barriere linguistiche tra lo spettatore e gli attori. Il solo linguaggio dei gesti e del corpo (perchè quasi sempre i costumi sono provvisti di maschera eliminando qualsiasi mimica facciale) è sufficiente a destare emozioni e a dare un senso alle storie che si susseguono sul palco.

MUMMENSCHANZ

Il buio sul palco, un piatto fondo nero, interrotto da giochi di luce magistrali e da sgargianti costumi che evocano creature che abitano solo nella nostra mente. Questi sono i Musicisti del Silenzio, i Mummenschanz. Data l’immediatezza e la facilità di comprensione degli spettacoli è una tipologia di teatro adatto a tutti, dai bambini agli anziani. 

Incredible

Prendiamoci un po’ di merito per questo mirabolante gruppo, dato che Floriana Frassetto, cofondatrice, è italiana. E approfittiamo per andarli a vedere dato che, ancora per poco (fino al 17 Maggio) saranno a Roma. Perchè il teatro è la passione del pensiero nello spazio (anonimo).

Mumm

MUMMENSCHANZ

Articolo a cura di Gabriele Tretola

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi