,

MIDNIGHT SONNET – AI SOGNI di Lorenzo Pisaneschi

76351f658ad547fcdce017eb697eb235

Ai sogni

 

Fors’io nelle sere che dalle celle

si scorgono, andando pei sentieri

che costeggiano il fiume, piaceri

inumani sentirò sulla pelle

 

mia che oggi è sì cruda: sì veri

saranno i sospiri nati da quelle

tue mani spoglie di fata e le stelle

dalla notte trafitte, questi neri

 

uccelli che di morte hanno il segno

condurranno lontano. Tua radice

d’affetti ancor scorgo nel buio, pegno

 

che mi desti e che resta a cornice

di vita passata; croce che indegno

sposo al tuo fiore: mia cicatrice.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi