, , ,

INDIRIZZI CELEBRI: Sandycombe Lodge, il rifugio di Turner

2478E0EE00000578-2900195-Sandycombe_Lodge_grade_II_listed_was_placed_on_the_English_Herit-a-34_1420623805634Sandycombe Lodge, 40 Sandycoombe Road, Twickenham, sobborgo di Richmond upon Thames, Londra.

Da grande voleva fare l’architetto, ma pochi sogni infantili sono destinati a realizzarsi e Joseph Mallord William Turner deve accontentarsi di diventare uno dei più importanti pittori europei del XIX secolo.

J. M. W. Turner, Autoritratto, 1799

J. M. W. Turner, Autoritratto, 1799

Dopo aver disegnato tanti edifici immersi in paesaggi agresti, finalmente, a trent’anni,  realizzerà il sogno di costruire una vera casa nello scenario prediletto del contado inglese.  In fuga dalla sfibrante vita londinese, nel 1805 Turner va in cerca di tranquillità e la trova nell’aperta campagna che costeggia il Tamigi, a Isleworth. Il paesaggio della valle fluviale lo incanta. Nel corso delle sue passeggiate tra le alzaie e le colline di Isleworth, Twickenham e Richmond, il suo sguardo trasforma il panorama in un impasto cromatico di acquarelli.

Turner, Vista di Richmond Hill e del ponte

Turner, Vista di Richmond Hill e del ponte

Da Richmond Hill si godeva di una vista celebrata da poeti come Thomson e Alexander Pope; il quale, proprio nell’amena Twickenham, si era fatto costruire una villa, di cui furono di casa Swift e John Gay. La salubrità dell’aria, la piacevolezza del sito, la calma rurale di questa contrada dovevano essere davvero propizi all’esercizio artistico. Fu a Twickenham che Swift dette gli ultimi ritocchi ai suoi Viaggi di Gulliver e che Gay, conversando con Swift, ebbe il primo barlume dell’idea che si concretizzò più tardi nella Beggar’s Opera; satira in musica a cui, com’è noto, si ispirerà Brecht per l’Opera da tre soldi.

JMW Turner, Arpa eolica di Thompson, un dipinto ispirato alla poesia di Thompson del 1806 conservato a Manchester

JMW Turner, Arpa eolica di Thompson, un dipinto ispirato alla poesia di Thompson del 1806 conservato a Manchester

Turner fissò con varie tecniche i prestigi della grata località. La vista del Tamigi da Richmond Hill divenne uno dei suoi cavalli di battaglia, in quadri a olio, ad acquerello, a matita, per tacere delle incisioni, fino alla grande tela “Richmond Hill durante il genetliaco del Principe Reggente”.

JMW Turner, England: Richmond Hill, on the Prince Regent's Birthday, 1819

JMW Turner, England: Richmond Hill, on the Prince Regent’s Birthday, 1819

Un giorno, tra le grandi tenute di Richmond Park e Cambridge Park, Turner, adocchia finalmente un lotto che fa al caso suo. Ricevendo forse qualche dritta dall’amico architetto John Soane, rinnovatore del neoclassicismo inglese simil-palladiano, progetta e realizza in quel sito, a partire dal 1813, un edificio di raffinata semplicità che, ricevuto il nome di Sandycombe Lodge, diventerà la sua tenuta campestre; un buen retiro pittoresco, dove vivrà da scapolo in compagnia del vecchio padre William, barbiere di Covent Garden in pensione. v0_master Un paio di acri di terra vengono trasformati in un giardino rustico, con un grande stagno ricoperto di ninfee, una bordura di siepi, cespugli di malvarose e un salice piangente che costeggiano il prato in declivio, come mostra un disegno datato 1814 dell’amico William Havell.  

Disegno di William Havell di Sandycombe Lodge

Disegno di William Havell di Sandycombe Lodge

L’arredo della casa non è studiato per far colpo sui committenti, ma per intrattenersi senza formalità con gli amici intimi. Gli svaghi campestri di Turner si limitano a passeggiare, andare in barca, pescare, fare picnic e ricevere le visite di eminenti ospiti, come il giovane Luigi Filippo d’Orléans, esule durante il Terrore, ma destinato a essere re dei francesi.

Sandycombe Lodge, interno del vano scale

Sandycombe Lodge, interno del vano scale

Con l’aggravarsi delle condizioni di salute del padre, nel 1826 Turner si decide a vendere la proprietà. Per la casa comincia un triste declino, passando per le mani di riccastri che ne snaturano l’essenza con la loro pacchianeria vittoriana, fino ad un ospitare una fabbrica che la danneggia gravemente.

Dopo la seconda guerra mondiale, il professor Harold Livermore si preoccupò di preservare la memoria di Turner, creando quello che oggi è il Turner House trust, che si occupa della conservazione del monumento architettonico. Unico edificio concepito da un grande pittore rimasto in piedi fino ad oggi, Sandycombe Lodge viene incluso nell’English Heritage.

f1b22e72ab1bffb7a7ac4eda04cafd84_400x400

                                                        Sito ufficiale della Turner House

Oggi nell’edificio si conserva una collezione di acquerelli, stampe di segni e qualche quadro a olio di Turner e della sua cerchia. Ma l’edificio era a rischio di crollo e attualmente sono iniziati i costosi restauri, (si parla di 2,5 milioni di sterline) finanziati grazie alle iniziative pubbliche e private.ChXKwVhWYAI63un

Molti artisti contemporanei hanno donato le loro opere per raccogliere fondi da devolvere al Turner Trust. Prepariamoci a rivederla restaurata, ma non prima nell’estate del 2017.

Timothy Spall nel ruolo del pittore nel film del 2014 "Mr Turner"

Timothy Spall nel ruolo del pittore nel film del 2014 “Mr Turner”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi