,

THE FLOATING PIERS DI CHRISTO SU GOOGLE STREET VIEW

Non siete riusciti a visitare fisicamente The Floating Piers, la passerella sul lago d'Iseo costruita dall'artista bulgaro Christo? L'opera ormai è stata smantellata, quindi non potrete mai più provare la sensazione di galleggiare sul lago, ma grazie a Google Street View potrete farvi un tour virtuale dell'opera quando e quante volte volete.
,

PAGLIACCIO TRISTE: LE SCULTURE DI RONDINONE

I clown depressi creati dall’artista svizzero Ugo Rondinone, come i pagliacci di Leoncavallo, di Picasso e di Stephen King trasmettono inquietudine e angoscia. Ma sono anche una metafora dell'artista.
,

RAME13 illustrazioni d'artista

Ginevra Giovannoni, in arte RAME13, nata a Pisa il 13 Novembre del 1989, ha iniziato ad interessarsi al disegno fin da bambina, applicandosi prima all’illustrazione e successivamente in età più matura alla pittura. Le tecniche che predilige sono china, matita, acquarello e acrilico; anche se la sua sperimentazione continua anche attraverso la colorazione digitale e l’olio.
,

Il DEGAS DELLE BIBLIOTECHE: MASSIMO GIANNONI

Massimo Giannoni è sedotto dalle geometrie ortogonali delle librerie e delle biblioteche, dove la luce viene intercettata da superfici composite e plurime, creando vere Wunderkammer, scrigni che custodiscono la civiltà, che grazie ai libri vive e si rigenera.
,

STUFF NOT SPACE OVVERO IL SOGNO DELLA TORRE

Ciò che è impossibile da raggiungere a volte può essere proprio quel che è più necessario cercare. L’arte, ridotta a sensi residuali, può trovare un nuovo senso in questo compito ineseguibile.
,

THOMAS HIRSCHHORN: FUGA DALL'APOCALISSE

Alle feroci parodie del consumismo innalzate come catafalchi grotteschi nelle installazioni di HIRSCHHORN si contrappongono i monumenti ai geni del pensiero moderno, ma eretti in regime di ironica parsimonia.
, ,

MESSICO, SICARI E PEPERONI

Tina Modotti, Frida Kahlo, Diego Rivera, Edward Weston, Trockij, Ejzenštejn, D.H. Lawrence: un folle girotondo di arte, di sesso, di spie e di delitti in Messico e dintorni.
,

NEL LOUVRE HIP HOP DI KEHINDE WILEY

Tiziano smarrito ad Harlem, Tiepolo catapultato nel Bronx, Reynolds che apre bottega a Brooklyn. Ecco il museo ideale di Kehinde Wiley che ibrida il citazionismo postmoderno e la cultura hip hop degli afroamericani, con esiti assolutamente camp.
,

AIDA MAKOTO - SORRY FOR BEGIN A GENIUS

Nelle sue opere emerge questa dualità, perfetto mix tra disprezzo e adesione per le usanze giapponesi. Le sue opere si basano su la tradizione contaminata e violentata dalla modernità, da ciò che non è canone, dall'oltre-giappone.
,

ESPRESSIONISMO E NATURISMO NUDISTA - DIE BRÜCKE

L'espressionismo di Die Brücke è il versante artistico goliardico e bohémien di quell'edonismo igienista-nudista tipicamente tedesco che tentò di innovare la concezione del corpo e dell'equilibrio psicofisico in nome della spontaneità e dell'istinto, contro le convenzioni della rigida società guglielmina.
, ,

Jason deCaires Taylor e il suo eco museo sottomarino

L'unicità di queste statue si vive nel suo complesso perchè "L'evoluzione silenziosa" ricrea nella metropoli sottomarina scene di vita quotidiana delle grandi cità della superficie.
,

CJ HENDRY - ARTE CON PENNA E FOGLIO BIANCO

I suoi disegni piano piano prendono vita, come foto che lentamente iniziano a uscire da una stampante in azione. Il disegno prende forma, uscendo quasi dal foglio, con un effetto tridimensionale che ti invita a toccare l'oggetto rappresentato, quasi come se potessi afferrarlo realmente.
, , ,

Il corpo umano? E' ancora da inventare

Lucy McRae è un'artista visuale alle prese con l’invenzione perpetua del corpo umano. Un architetto che progetta corpi, destrutturandone l’impianto biologico e somatico. Sperimenta l'adattamento dell’organismo non all’ambiente fisico ma alla volontà dell’artista-scienziato. I suoi prodotti sono tecno-mostri improbabili nati dalla fucina diabolica dove chimica, elettronica e bizzarria surrealista vengono fuse, rendendoci consapevoli che stiamo tutti diventando “marionette della tecnologia” e delegando al digitale la nostra specificità umana.
, , , , , ,

UMANO POCO UMANO: CORPI CYBORG

L’uomo occidentale ci ha messo secoli per riconciliarsi con il suo corpo e riconoscere vedere la sua bellezza e bontà, dopo secoli di disgusto medievale per questo ammasso di carne nato da un grumo viscido e destinato alla putrefazione, come ribadiva il celebre trattato De contemptu mundi del futuro pontefice Innocenzo III.
,

L'arte come emulazione dell'arte: la pittura di Claudio Bravo

Possedeva tre palazzi in Marocco, viveva circondato da uno stuolo di camerieri, segretari, portieri e giardinieri. Il cileno Claudio Bravo è stato uno dei più quotati e richiesti pittori del mondo. In un mercato artistico…